COOKIES AL BURRO D’ARACHIDI


Il burro d’arachidi mi ricorda il mio carissimo zio emigrato in Canada, che quando veniva a trovarci ci portava qualche specialita’ d’oltremare. Da piccina ero abbastanza perplessa su quella pasta di bagigi, come li chiamiamo noi.
Ieri ho provato per la prima volta a sfornare dei cookies. La mia fonte di ispirazione questa volta e’ stata Lorraine Pascale, con il suo libro “Baking Made Easy”.
Ho pero’ dimezzato lo zucchero, perche’ mi sembrava troppo.
125 g burro
100 g zucchero di canna
1 uovo
1 vanilina
200 g farina
1 cucchiaino lievito
300 g burro d’arachidi
Qualche arachide spezzettata per decorare
Si monta il burro a crema con lo zucchero. Si aggiunge l’uovo e la vanilina. Poi con il mestolo si incorpora, nell’ordine, la farina setacciata con il lievito ed il burro d’arachidi. Viene un impasto appiccicoso e sospetto che si divide a cucchiaiate sulla teglia. Prima di infornare a 170 gradi per dieci-quindici minuti si aggiungono le arachidi e si schiacciano un po’ in modo da farle aderire all’impasto. A me sono venuti circa 18 biscotti. Ho usato un burro d’arachidi americano commerciale che si trova nel supermercato. Forse con un burro d’arachidi bio (100% arachidi o simili), l’impasto potrebbe risultare piu’ simile a quello dei biscotti. I cookies sono molto friabili, ma raffreddandosi si compattano. Sono nella loro forma migliore il giorno in cui vengono sfornati. Sorprendentemente le mie cavie li hanno apprezzati.


Tutti i diritti d’autore relativi a quanto sopra menzionato spettano esclusivamente agli autori e/o all’editore. La ricetta riportata e’ liberamente ispirata dal testo citato, ma non ne costituisce una rappresentazione fedele ed originale. Eventuali misurazioni previste in altri sistemi di misura sono state convertite, a discrezione della scrivente, nel sistema metrico e possono presentare variazioni piu’ o meno sensibili rispetto al testo citato.

Commenti

Post popolari in questo blog

Struggles and strudel