Il sonno


Ecco, prima di diventare genitore, gli altri ti avvisano che ci sara’ un cambiamento epocale. Per quanto me l’abbiano detto circa un miliardo di persone, comunque non ero preparata al ciclone maternita’. Neppure i vari manuali dettagliati che ho letto varie volte durante la gravidanza (tanto mi dimenticavo il contenuto non appena voltavo pagina) sono stati utili.
Diciamo che per me la rivoluzione piu’ inaspettata era la privazione dal sonno. Fortunatamente (penso io) non sono una dormigliona. Quando ho registrato una notte di buon sonno una volta alla settimana, mi sento competitiva il resto del tempo. Il fatto e’ che quando e’ arrivato il mio ciccino bello, ma che dormire una volta alla settimana, era gia’ una benedizione appisolarsi per tre ore di seguito. Sfortunatamente (penso sempre io) o dormo la notte o pace e bene, passo a quella successiva. Quindi i primi mesi me li ricordo un po’ sfuocati, in una perenne penombra (anche se c’era il sole, probabilmente con la stanchezza la luce non la percepivo molto).
Quindi il momento meraviglioso, al raggiungimento dell’anno, in cui Pippo ha cominciato a dormire (quasi) tutta la notte, come posso dire, e’ ancora un lusso al quale non posso credere.
Ogni tanto il mio bambino ci tiene a ricordare i vecchi tempi.
L’altro giorno, ascoltando quella visionaria di mia madre, non ho insistito eccessivamente a fargli fare il riposino pomeridiano (altrimenti gli si sballava il ritmo - diceva lei, sgrunt #@!* - visto che era un po’ tardi).
Cosi’ ho fatto e con mia sorpresa, alle 21.30 Pippo ronfava della grossa (si, Pippo e’ un nottambulo, normalmente se va a dormire presto sono le 22.30. Vantaggi -?- di portarlo dalle nonne e non al nido). Pero’, vuoi vedere che aveva ragione la nonna…
E invece no!

Alle ore 23.30, esaurita la pennichella, il mio rampollo ha cominciato a fare i numeri, chiacchiere, salti sul letto come uno scoiattolo e grasse risate. Quando si e’ riaddormentato (alle 4.00) mi sono ripromessa che non gli faro’ piu’ saltare il pisolino, almeno fino alla maggiore eta’.

Commenti

Post popolari in questo blog

Letture ed una torta al limone

Venezia: Museo di Storia Naturale