CROSTATA DI MELE – APPLE PIE

Finalmente ho sperimentato la mia prima apple pie. Dopo un po’ di ricerche online, ho optato come al solito per un mix di ricette. Ho decimato lo zucchero, perché a me le mele cotte piacciono così come sono, e anche il burro nel ripieno, perché mi pare che ce ne sia a sufficienza nell’impasto. Nelle frolle mi piace il burro. Chi ama la margarina o detesta il burro, potrà fare le sue sostituzioni.


Per l’impasto
125 100 g burro
125 g farina 00
125 g farina integrale
1 cucchiaino scarso di sale fino
4-5 cucchiai di acqua fredda o q.b.
Un po’ di burro per la teglia tonda di ceramica (18-21 cm)
Per il ripieno
4/5 mele medie gialle tipo golden delicious
1 cucchiaio di cannella
2 cucchiai di farina
1 noce di burro
3 cucchiai di fiocchi di avena
la buccia ed il succo di un limone


Imburrrare la teglia.
Prima si prepara la frolla (più che una frolla sembra una pasta brisè, ma da cuoca inesperta, lasciamo stare le mie definizioni…). Si taglia il burro a pezzettini e si mette in una ciotola. Si aggiungono sale e farine. Si sbriciola il burro con le mani nella farina (questo si potrebbe fare anche in un robot, per chi ce l’ha. Io ero tutta contenta con le mani belle unte - scherzo). Quando si ha un composto sbricioloso (i pezzettini di burro devono essere piccoli al massimo come dei chicchi di mais), si aggiunge poco a poco l’acqua fredda fino ad ottenere una palla appiccicosa (*). Si divide la palla in due pezzi da avvolgersi nella pellicola e si mette in frigo per mezzora.


Ora si mescolano cannella, farina, zucchero in un’altra ciotola. Si grattugia la scorza del limone. Si spreme il succo. Si pelano le mele e si tagliano a fettine sottili (più sottili sono meglio è, a mio gusto). Si mescolano le mele con il succo e la scorza del limone e poi con la miscela di cannella.
Preriscaldare il forno a 190 gradi (cottura tradizionale con calore più intenso sotto). 


Prelevare la frolla dal frigo e stenderla in due dischi. Uno si adagia sul fondo della teglia. Si mettono i fiocchi d’avena e sopra le mele con due/tre fiocchetti di burro. Adagiare il secondo disco di frolla sopra le mele ed unirlo insieme a quello inferiore sui bordi. 
Infornare per circa un’ora. Dopo dieci minuti abbassare la temperatura a 180 gradi.

Attendere un bel po’ prima di servire per non ustionarsi.


Col senno di poi, valuterei di aggiungere un goccio di limone alle mele, perché sono divenute parecchio scure nella cottura. Però lo sperimenterò la prossima volta.

(*) 9.12.2013: la mia seconda versione e' andata mooooolto meglio. 

Come consigliato da altri, ho grattugiato il burro preso dal frigo, cosi' evitando il noioso passaggio dello sbriciolamento. Tra l'altro in questo modo restano dei fiocchi che sono perfetti per rendere la sfoglia piu' friabile. Ho impastato con l'acqua solo fino a quando il composto restava appena unito e l'ho messo subito in frigo. 

Il prossimo consiglio che voglio sperimentare e' quello di impilare bene le mele come fossero dei mattoncini, perche' cosi' resta meno spazio vuoto tra la sfoglia e la frutta a fine cottura.

Commenti

Post popolari in questo blog

Struggles and strudel